Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Non cessa l'ecatombe sulla "Cilentana", la condanna di D'Angelo


Non cessa l'ecatombe sulla 'Cilentana', la condanna di D'Angelo
10/02/2010, 19:02


VALLO DELLA LUCANIA - Dopo l'ennesimo incidente avvenuto sulla statale 18, meglio nota come "Cilentana", costato la vita a due uomini, l'Italia dei Diritti interviene ancora una volta per denunciare l'estrema pericolosità della via attraverso le parole indignate del suo responsabile per la provincia di Salerno Aniello D'Angelo: E' una situazione vergognosa per la quale accuso direttamente l'assessore provinciale alla Viabilità Marcello Feola che già qualche settimana fa, dopo un altro sinistro letale aveva messo a disposizione 400 mila euro per la messa in sicurezza di questo cimitero a cielo aperto. Tutt'oggi, come evinto dalle cronache locali, la situazione e' invariata
Io stesso - prosegue l'esponente del movimento presieduto da Antonello De Pierro - ho fatto un appello al ministro per le Infrastrutture Altero Matteoli ma nulla è accaduto. Chiedo ora al presidente Napolitano l'immediata chiusura di questa strada che sembra"non esser mai stata collaudata". I veri responsabili di queste morti - conclude amaramente D'angelo - sono i politici che si permettono il lusso di non metterla in sicurezza

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©