Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'ordine di carcerazione prevede una condanna di 9 mesi

Non pagò il pedaggio, 30enne in manette


Non pagò il pedaggio, 30enne in manette
29/10/2009, 10:10


VALLO DELLA LUCANIA - E’ finito in manette per non aver pagato il pedaggio autostradale. E’ quanto accaduto al 30enne di Vallo della Lucania Rocco B., arrestato nella sua abitazione dai carabinieri, diretti dal capitano Daniele Campa, nel pomeriggio di martedì. L’ordine di carcerazione prevede per l’uomo, incensurato, una condanna a nove mesi di reclusione. Al centro della vicenda il mancato pagamento, per due volte, del pedaggio al casello autostradale di Mercato San Severino, nel giugno del 2006. L’uomo avrebbe dovuto pagare una multa di 400 euro o, nel caso di opposizione, presentare una memoria entro 20 giorni dal momento della contestazione, ma non ha fatto nulla di tutto ciò. Da qui, la sentenza di condanna a nove mesi di carcere, divenuta ormai esecutiva. Dopo le formalitá di rito, il 30enne è stato trasferito al carcere di Vallo della Lucania. In pratica l’uomo è accusato di truffa, anche se di pochi euro. Il 30enne, probabilmente a causa delle condizioni economiche non favorevoli, non ha sfruttato i rimedi che la legge mette a disposizione per evitare l’arresto. In effetti sarebbe bastato presentare delle memorie difensive nei termini previsti dalla legge per evitare conseguenze penali piuttosto gravi come l’arresto. Intanto i militari nell’ultimo fine settimana hanno sottoposto a controllo circa cinquanta persone, undici delle quali sono risultate pregiudicate, e hanno verificato la regolaritá della circolazione di circa sessanta mezzi tra autovetture e moto. Quindici automobilisti sono stati multati per violazioni varie al codice della strada, per un totale di sanzioni contestate di circa duemilaseicento euro. Infine, sono state ritirate due patenti di guida e due libretti di circolazione, con un sequestro penale di un autoveicolo.

Commenta Stampa
di Vincenzo Rubano
Riproduzione riservata ©