Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'iniziativa promossa dall'Unms di Napoli

Non solo mimose: festa della donna all'insegna della prevenzione


Non solo mimose: festa della donna all'insegna della prevenzione
01/03/2010, 16:03

NAPOLI - In occasione della Festa della Donna porte aperte all’Hospice Nicola Falde di Santa Maria Capua Vetere. Sabato 6, Domenica 7 e Lunedì 8 marzo, i medici dell’Associazione House Hospital onlus effettueranno gratuitamente visite (seno, cuore, utero e pelle) ed indagini diagnostiche (ecografie, ECG, saturimetrie, pap-test e nevoscopie). Il Direttore Socio-Sanitario dell’Associazione House Hospital onlus Emiliana Gemellini, nel presentare il Progetto Pianeta Donna, ha sottolineato:“In Italia, ogni anno, si registrano 35mila nuovi casi di tumore al seno, pari a 102 casi ogni 100mila donne. Grazie alla diagnosi precoce si possono salvare il 95% delle donne. Il 60% dei tumori al seno viene scoperto dalle stesse donne con l’autopalpazione, il 24% con la mammografia ed il 16% con l’ecografia. Una diagnosi tardiva resta il peggior nemico delle donne: infatti, se la massa tumorale supera i 5 cm di dimensione il tasso di sopravvivenza scende sotto il 40%.
La mobilità per tumore della mammella in Regione Campania dove l’incidenza è di 30.000 nuovi casi all’anno, rappresenta un peso rilevante in termini di ricoveri, con 83mila dimesse all’anno e 63mila donne trattate in day-hospital. Proprio la frequenza della malattia e la diffusione di protocolli diagnostico-terapeutici a livello nazionale dovrebbero consentire di effettuare l’assistenza in day-hospital o in ricovero o l’effettuazione di esami diagnostici in prossimità del proprio luogo di residenza, limitando la migrazione sanitaria ai casi che necessitano di particolari trattamenti.
Nell’occasione, presso la sala “Costantino Mazzeo” dell’Hospice Nicola Falde, verranno presentati alle donne videoclip sulla diagnosi precoce del tumore al seno.
Lo scopo del Progetto Pianeta Donna è quello di: a) aumentare la sensibilità della popolazione femminile della Provincia di Caserta nei riguardi dei tumori (mammella-cervice uterina), della prevenzione, della diagnosi precoce e degli screening; b) rendere più facile l’approccio delle donne alle metodiche diagnostiche; c) educare le donne alla salute, di incoraggiarle a stili di vita ed a comportamenti corretti; d) incidere sulla riduzione della migrazione extraregionale e nazionale delle donne della Provincia di Caserta, indicando precisi indirizzi in Regione Campania per assicurare un ottimale trattamento delle lesioni tumorali.

Inoltre, dall’ 8 marzo, il Pronto Salute Oncologico (PSO) dell’Associazione House Hospital onlus diventa realtà.“La nostra Associazione - sottolinea il Direttore Scientifico Francesco Cremona - si occupa di diffondere in Regione Campania informazioni in tema di prevenzione, diagnosi e cura dei tumori e dei diritti dei malati oncologici.
Grazie alla collaborazione di un equipe multidisciplinare composta da medici volontari (urologi, radiologi, ginecologi, senologi, chirurghi, psicologi, dietisti ed avvocati) chiunque si rivolga al PSO, attivo dal Lunedì al Sabato, dalle ore 10.00 alle ore 17.00, riceverà gratuitamente una prima risposta nell’arco delle 72 ore. Con una telefonata allo 0823898348 Lunedì: mammella e tiroide; Martedì:prostata, vescica e testicoli; Mercoledì: fegato, chemioterapia e radioterapia; Giovedì: cute e polmone; Venerdì: utero ed ovaio e dal Lunedì al Venerdì: diritti dei malati oncologici e psiconcologia.
L’ammalato oncologico sarà in grado di confrontarsi con uno specialista. Verrà poi contattato per gli eventuali esami clinici ed indirizzato, se necessario e se richiesto dall’interessato, presso lo specialista garantito dall’Associazione.
Le visite urgenti verranno effettuate gratuitamente presso l’Hospice Nicola Falde di Santa Maria Capua Vetere in un arco di tempo compreso tra 1 e 7 giorni dalla richiesta (dipende dal giorno della settimana in cui arriva la telefonata) evitando lo stress delle attese a volte troppo lunghe presso le strutture pubbliche. I medici sono stati individuati dall’Associazione basando le scelte non solo sulle capacità professionali ma anche tenendo conto dello spessore umano del professionista.”

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©