Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

No-Tav, in centinaia per la firma dell'acquisto dei terreni


No-Tav, in centinaia per la firma dell'acquisto dei terreni
28/10/2012, 12:18

Centinaia di atttivisti No Tav questa mattina si sono dati appuntamento sotto una copiosa nevicata e sono in fila al presidio di San Giuliano di Susa per firmare l'atto collettivo di acquisto indivisa di alcuni terreni, oggetto di esproprio nel momento in cui sarà dato il via ai lavori di realizzazione della stazione internazionale di Susa e allo scavo del tunnel della Maddalena di Chiomonte. Saranno 1.175 circa il totale dei proprietari di tre terreni (2.000 mq circa a Susa e 1.500 circa a Chiomonte), di cui 1064 andranno oggi a firmare l'atto di fronte al notaio al presidio. Un tendone ospita chi decide di fermarsi a mangiare sul posto, in attesa che arrivi il proprio turno di siglare l'atto. "Il lavoro svolto questo mese per far si' che i terreni possano essere acquistati dai No Tav e' riuscito - commenta Mario Fontana, attivista del Comitato No Tav Susa-Mompantero, che ospita l'iniziativa - Considerate le condizioni meteorologiche ci sono centinaia di persone che vengono a firmare. Quale partito, quale movimento ha questa forza? E' un segnale forte che la gente e' attaccata alla sua terra e non vuole delegare a nessuno questa lotta contro la Torino-Lione". 

Commenta Stampa
di Fabio Iacolare
Riproduzione riservata ©