Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

Le è stata regalata dal padre

Novi Ligure, Erika guida l'auto della madre


Novi Ligure, Erika guida l'auto della madre
12/02/2013, 19:19

NOVI LIGURE – Aveva già dichiarato tempo fa che avrebbe voluto provare a vivere una vita normale. Il condizionale è d’obbligo perché tutto ora, anche se ha trascorso 11 anni in carcere per l'omicidio della madre e del fratellino, è difficile. Stiamo parlando di Erika De Nardo, la ragazza di Novi Ligure, attualmente 28enne.

Erika è stata avvistata alla guida di Volkswagen Polo grigia, immatricolata nel novembre del 2000, a Lonato in provincia di Brescia dove ora risiede. L’auto era della madre, Susy Cassini: l’ha ricevuta in regalo dal padre che le è sempre stato vicino in tutti questi anni. A mettere in risalto la  cosa è stato il settimanale Oggi e, subito, l’opinione pubblica si è divisa. Ancora, infatti, c’è chi etichetta Erika come la ragazza che ha ucciso i genitori. Una situazione che la 28enne ha più volte detto di soffrire.

La proprietà della madre, per i registri, si interrompe il 21 febbraio del 2001. Susy Cassini, infatti, quel giorno è morta per mano della figlia.

 

 

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©