Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

Vendola la cita su facebook

Nozze gay, bimba con due papà ringrazia Obama


Nella foto la lettera che Sophie ha scritto ad Obama
Nella foto la lettera che Sophie ha scritto ad Obama
07/11/2012, 19:55

Sophia Bailey Klugh è una bambina americana di 10 anni, figlia di una coppia gay. La piccola ha due papà, Jonathan Bailey e Triton Klugh. Per lei, il fatto di avere due papà è una cosa normale ma – evidentemente – non lo è per i suoi compagni di classe che si prendono continuamente gioco di lei.  Così, la piccola Sophie ha deciso di scrivere una lettera al presidente Barack Obama : "Scrivo a te perché sei il mio eroe. Se tu fossi me e avessi due papà che si amano, e i bambini a scuola ti prendessero in giro per questo motivo, che faresti? Rispondimi, per favore!".
La risposta del presidente americano – rieletto proprio poche ore fa – non si è fatta attendere tanto che ha sua volta ha scritto una lettera alla piccola, ringraziandola e affermando che "leggerla lo ha reso orgoglioso e speranzoso riguardo il futuro della nazione". Quello che conta, scrive Obama, è l'amore che mostriamo l'un l'altro, a prescindere se si abbiano due papà o una mamma e un papà. "Una buona regola è trattare gli altri nel modo in cui speri trattino te. Ricorda ai tuoi compagni questa regola se ti dicono qualcosa che ferisce i tuoi sentimenti". Poi il presidente conclude: "Mi dispiace di non essere venuto a cena, ma saluterò Sasha e Malia da parte tua".
Una storia certamente molto toccante che Nichi Vendola, che da sempre si schiera affinché gli omosessuali abbiano gli stessi diritti egli etero, pubblica la lettera della bambina e la risposta della Casa Bianca sulla sua pagina facebook.
"La piccola Sophia (10 anni) - spiega - una settimana fa scrisse ad Obama per ringraziarlo delle sue parole sul matrimonio gay e per chiedere un consiglio sui compagni di classe che la prendevano in giro per i suoi due papà. La risposta - spiega Vendola - arrivò direttamente dalla Casa Bianca: 'In America, non esistono due famiglie uguali. Noi celebriamo questa diversità. E ci rendiamo conto che a prescindere che si abbiano due papà o due mamme ciò che conta e' l'amore che mostrano l'un l'altro. Tu sei molto fortunata ad avere due genitori che si prendono molta cura di te.
E sono fortunati ad avere una figlia eccezionale come te. Le nostre differenze ci uniscono. Tu ed io siamo benedetti dal vivere in un Paese dove nasciamo uguali, non importa come sembriamo esteriormente, dove siamo cresciuti, come siano i nostri genitori'".
"Sono felice di riparlarne oggi - conclude Vendola - e ringraziare con voi chi ci ha messo la faccia".

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©