Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

I residenti protestano contro i mancati controlli

Nube tossica e rifiuti speciali: allarme in un terreno a Piscinola

L'area sottoposta a sequestro giudiziario

.

Nube tossica e rifiuti speciali: allarme in un terreno a Piscinola
05/10/2011, 13:10

Una nube bianca che fuoriesce da una fitta vegetazione. E' questa l'immagine che vien fuori da un terreno incurato di via Scaglione, in località Piscinola. Nessun incendio, come in un primo momento hanno ipotizzato i vigili del fuoco, ma qualcosa di ben più grave. In quella cava dimenticata, a pochi passi dalla struttura del Frullone, c'è una vera e propria discarica a cielo aperto. Rifiuti di ogni genere, dalla comune immondizia casalinga, a pezzi di auto e moto, fino agli elettrodomestici. Ma ciò che più preoccupa è la, più che probabile, presenza di rifiuti tossici. A dare l'allarme i residenti in zona che da tempo hanno reclamato un intervento delle istituzioni. Ieri, presi dalla rabbia accecante, si sono riversati in strada per protestare attivamente contro una situazione "irrespirabile", che li costringe a barricarsi dentro le proprie mura domestiche. Sul posto sono giunti i dipendenti dell'Arpac e le forze dell'ordine. L'intero terreno su cui sostano i rifiuti è stato sottoposto a sequestro giudiziario. Data la gravità della situazione, i medici hanno invitato i cittadini residenti in zona ad allontanarsi momentaneamente dall'area interessata.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©