Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Situazione drammatica, ingenti i danni riscontrati

Nubifragio a Crotone, le persone si rifugiano sui tetti


Nubifragio a Crotone, le persone si rifugiano sui tetti
04/11/2010, 12:11

Emergenza maltempo che non investa soltanto il settentrione e che, anzi, crea danni e forti disagi anche nelle regioni del Sud. In particolare a Crotone, un violento nubifragio ha causato diversi allagamenti e costretti alcuni cittadini che abitavano ai piani bassi a fuggire sui tetti delle abitazioni per sfuggire all'acqua.
I danni più ingenti, come si legge anche sul Tgcom, sono stati riscontrati a Trafinello e Tufolo. Le insistenti precipitazioni hanno provocato lo straripamento di un ruscello che, uscito dagli argini, ha trascintato per alcune centianaia di metri le automobili parcheggiate lungo il ciglio della strada. Sempre a Crotone, è stato semi-distrutto l'Hotel "Lido degli Scogli"; con la discoteca praticamente del tutto inagibile ed il ristorante totalmente allagato insieme alle stanze che si trovano al piano terra.
I vigili del fuoco, data la mole di interventi richiesti (oltre 200 in poche ore) sono stati costretti a richiamare tutto il personale libero dal servizio. Dal lungomare fino a quartieri perifici e alla zona industriale, il nubifragio ha causato allagementi ad appartamenti, magazzini e garage. In molti quartieri, date le improvvise inondazioni dovute all'implacabile pioggia, sono stati addirittura necessari gommoni e mezzi anfibi per recuperare gli automobilisti colti da sorpresa e costretti a rifugiarsi sui tetti delle proprie autovetture.
Nella provincia di Torre Melissa, ad esempio, una famiglia è stata soccorsa dopo essere rimasta intrappolata nell'auto semi sommersa dall'acqua. E mentre si registrano danni strutturali preoccupanti per gli edifici popolari e se ne ordine lo sgombero precauzionale, procedono senza sosta le ricerca del 61enne Francesco La Rosa, scomparso nella giornata di ieri.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©