Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'indiscrezione: Teheran aiutata da scienziato russo

Nucleare, sospetti dell’ Aiea sull'Iran


Nucleare, sospetti dell’ Aiea sull'Iran
08/11/2011, 19:11

L' Agenzia Internazionale per l'Energie Atomica (Aiea), nel suo rapporto sull'Iran, scrive di avere informazioni fornite da uno Stato membro sul fatto che Teheran potrebbe aver pianificato e avviato sperimentazioni preparatorie che sarebbero utili nel caso in cui volesse condurre un test per un ordigno nucleare.

La Russia ritiene, a sentire il  ministero degli esteri di Mosca, che l'ampia diffusione di informazioni da parte dell' Agenzia Internazionale per l'Energie Atomica sul nucleare iraniano, miri a minare le possibilità di una soluzione diplomatica.

Gli Stati Uniti, invece, non commenteranno subito il rapporto, perché hanno bisogno di tempo per studiarlo come fa sapere il Dipartimento di Stato. Secondo l’Agenzia Internazionale per l'Energie Atomica, l'Iran avrebbe condotto esperimenti segreti il cui unico obiettivo era quello di sviluppare armi nucleari.

Nel suo rapporto -  di 12 pagine dedicato all'Iran- l'Agenzia dice di avere forti indicazioni che Teheran sia stata aiutata nelle sue attività nucleari da "un esperto straniero che era non solo a conoscenza di queste tecnologie, ma che ha lavorato gran parte della sua carriera con questa tecnologia nel programma di armi nucleari del suo paese". Secondo indiscrezioni in margine alla riunione del board dell' Aiea, l'esperto sarebbe lo scienziato dell'ex Urss, Vyacheslav Danilenko.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©