Cronaca / Nera

Commenta Stampa

G. M. di 55 anni aveva dovuto licenziare i suoi due figli

Nuoro: imprenditore edile si suicida

L'azienda aveva dato lavoro a molti giovani del paese

Nuoro: imprenditore edile si suicida
29/04/2012, 20:04

NUORO - E' l'ennesima vittima della crisi economica. Un imprenditore di 55 anni, G. M. si è ucciso con un colpo di pistola nelle campagne di Mamoiada, in provincia di Nuoro. L'uomo non ha lasciato nessun biglietto per spiegare il suo gesto disperato. La sua impresa edile era in cattive acque e l'imprenditore è stato costretto a licenziare anche i suoi due figli. L'uomo aveva dato occupazione a diversi giovani del suo paese, pendolari verso la costa per costruire case di villeggiatura. Poi negli ultimi mesi, la recessione ha bloccato l'azienda, che il cinquantacinquenne gestiva con due fratelli. Venerdì mattina, l'uomo era andato con la moglie a fare alcune analisi in ospedale. Poi ha accompagnato la donna a casa e le ha detto che voleva fare un salto nella propria vigna. In quella campagna ha preso la pistola e si è sparato. "Non potevamo nemmeno lontanamente immaginare il dramma interiore che questo uomo stava attraversando - ha detto il sindaco di Nuoro Graziano Deiana -. Faceva parte di una famiglia molto unita, in cui è forte la solidarietà reciproca. Era una persona davvero in gamba".

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©