Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Nuova colata di cemento: 3.580 box privati nell’area collinare


Nuova colata di cemento: 3.580 box privati nell’area collinare
12/02/2010, 20:02

“ Ritengo non esaustiva la battaglia per una sola opera, come quella che si paventa a ragione della realizzazione dei 53 box per autovetture all’interno della villa Giannone in via Caccavello – afferma Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari -. Occorre allargare la protesta ed estenderla a tutte le 23 aree individuate dal commissariato per i parcheggi nell’ambito della municipalità collinare e che prevedono la realizzazione di ben 3.580 box privati per un giro d’affari che sfiora il mezzo miliardo di euro.
“ Vi sono rischi che vanno ben al di la di quelli legati all’ambiente per l’ulteriore perdita di un polmone di verde – prosegue Capodanno -. Il problema fondamentale, che desta maggiore preoccupazione, sta nella possibilità di assestare un ulteriore colpo ad un delicato equilibrio idrogeologico che già si è manifestato con eventi dannosi in un recente passato, da collegarsi alle colate di cemento alle quali è stata sottoposta la collina nell’ultimo mezzo secolo. Ci domandiamo al riguardo se sono state effettuate tutte le indagini e le analisi del caso. Sarebbe opportuno pubblicizzare le risultanze che sono emerse “.
“ Invece che dare spazio ai parcheggi privati – continua Capodanno -, occorre dare immediato impulso alla realizzazione dei parcheggi d’interscambio, prima tra tutti quello del quale si parla da oltre un quarto di secolo, sotto i viadotti della tangenziale in via Cilea. Solo così si potranno risolvere gli annosi problemi della viabilità nel quartiere collinare, impedendo alle autovetture private d’entrare nel cuore del Vomero “.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©