Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La priorità sarà data ai Paesi in via di sviluppo

Nuova influenza A H1n1, in autunno i primi vaccini


Nuova influenza A H1n1, in autunno i primi vaccini
24/07/2009, 17:07

Saranno pronti per l’autunno i primi vaccini per la nuova influenza A(H1N1), la cosiddetta ‘influenza suina’ o ‘nuova influenza’, ma al momento, mentre i test sono ancora in corso, non è chiaro se si tratterà di un trattamento che prevede una o due dosi per l’immunizzazione. L’annuncio è arrivato oggi, a Ginevra, da un portavoce dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms); il direttore generale dell’Oms, Margaret Chan, aveva dichiarato lo stato di pandemia lo scorso 11 giugno. Il portavoce dell’Organizzazione mondiale della sanità, Gregory Hartl, ha spiegato che “ogni ditta farmaceutica ha il proprio calendario e le proprie capacità di produzione e non possiamo fare previsioni, ma riteniamo che le prime dosi per l’uso umano ci siano a inizio autunno nell’emisfero nord”. Due ditte farmaceutiche, ha aggiunto il portavoce, hanno promesso di offrire 150 milioni di dosi per i Paesi in via di sviluppo e, ha continuato Hartl, “continuiamo a discutere con diversi partner per garantire un numero maggiore di vaccini. La priorità sarà data ai Paesi meno avanzati”.
Parlando della diffusione della malattia, Hartl ha precisato che i casi di nuova influenza registrati riguardano principalmente adolescenti e giovani adulti, mentre i sintomi più gravi riguardano invece la popolazione con età maggiore. I casi potrebbero aumentare anche nella stagione estiva nell’emisfero nord, dove la popolazione non ha immunità nei confronti del virus, mentre un picco si potrebbe registrare in inverno, quando patologie di questo tipo raggiungono la massima diffusione. “Dobbiamo sapere che ci possono essere cambiamenti ed essere pronti”, ha concluso Hartl.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©