Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

NUOVA LEGGE AD PERSONAM PER CORRADO CARNEVALE


NUOVA LEGGE AD PERSONAM PER CORRADO CARNEVALE
13/10/2008, 09:10

Corrado Carnevale, il Giudice "ammazzasentenze" per la capacità di annullare ogni sentenza contro boss mafiosi in Corte di Cassazione, processato per sospetti legami con la mafia ed assolto, sta per battere due record. Il primo è che è il primo non parlamentare che sta per beneficiare della seconda legge ad personam (la prima nel 2004, governo Berlusconi), Il secondo è che diventerà Primo Presidente della Corte di Cassazione ad 80 anni, mentre gli altri giudici vanno in pensione a 75.

Infatti, nel decreto che prevede incentivi economici per i magistrati che si spostano in zone disagiate, la maggioranza e il governo hanno aggiunto un emendamento che abolisce il limite dei 75 anni per coloro che (come prevedeva la prima legge ad personam fatta per Carnevale e dietro sua richiesta, come da lui stesso affermato) hanno dovuto sospendere l'attività di magistrato in quanto impegnati in processi a loro carico. E questo è proprio il caso di Corrado Carnevale. La riforma Castelli gli consentiva di recuperare gli anni di sospensione, anche se così sforava il limite dell'età pensionabile; le modifiche apportate dal provvedimento a firma Mastella introducevano comunque il limite dei 75 anni di età; adesso questo provvedimento annulla la modifica apportata dallo scorso governo e quindi abolisce il limite di età.

Si vede che questo governo e questa maggioranza ama svisceratamente il Giudice Carnevale. Quello che ha rimesso in giro boss mafiosi a decine. Quello che è stato processato per mafia. Quello che ha definito Giovanni Falcone - dopo la sua morte - un "cretino", perchè "io certi morti non li rispetto". Ed una persona del genere sarà Primo Presidente di Cassazione?

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©