Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Impossibilità a procedere nei confronti di Arcibaldo Miller

Nuova P3, il Csm indaga su altri cinque giudici


Nuova P3, il Csm indaga su altri cinque giudici
20/07/2010, 17:07

ROMA - Sembra allargarsi sempre di più la rete che coinvolge anche parte della magistratura all'interno della complessa indagine collegata alla cosidetta "P3". Come si legge anche su La Stampa, infatti, la Prima Commissione di palazzo dei Marescialli ha iniziato a verificare anche le posizioni del presidente della Corte d’appello di Salerno, Umberto Marconi; del sostituto pg di Milano Gaetano Santamaria Amato; del procuratore aggiunto di Milano Nicola Cerrato; del capo della Procura di Nocera Inferiore  Giovanni Francesco Izzo e di quello di Isernia Paolo Albano.
I cinque nuovi nomi sarebbero emersi dalle dichiarazioni dell'ex giudice Pasquale Lombardi che, a quanto riferiscono fonti giudiziarie, avrebbe raccontato agli inquirenti che Marconi &Co, per la scalata ai vertici degli uffici giudiziari, si sono in più occasioni rivolti a lui. Il Csm ha già fatto richiesta per ottenere il verbale contenente l'importante interrogatorio anche se, come noto, l'organo di autogoverno della magistratura non potrà intervenire in alcun modo nei confronti di magistrati fuori ruolo come Arcibaldo Miller; oggi numero uno degli ’007’ del ministero della Giustizia.
Sempre in data odierna e palazzo dei Marescialli, si procede con  i vari passaggi necessari a confermare e completare la procedura di trasferimento del presidente della Corte d'Appello di Milano Alfonso Marra che, come palesato dallo stesso Csm, sarà ascoltato il prossimo lunedì 26 luglio alle ore 11 dalla Prima commissione. Fiorella Pilato, relatrice della Commissione e tra i favorevoli all'allontanamento di Marra, ha spiegato la motivazione del provvedimento osservando che, nonostante non siano stati riscontrati da parte del magistrato "comportamenti colposi", alcune vicende emerse dall'indagine e ad egli collegate  "determinano l’impossibilità di svolgere a Milano la giurisdizione in modo imparziale e indipendente".
Gli attuali membri della Commissione del Csm, però, saranno sostituiti entro fine mese e, di conseguenza, il giudizio conclusivo sul trasferimento di Marra spetterà ai nuovi arrivati. Anche secondo le ipotesi più ottimiste, comunque, la vicenda del presidente della Corte d'Appello di Milano non si concluderà prima del prossimo settembre.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©