Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La teste vide il suo scippatore sul luogo del rapimento

Nuova testimone per l'omicidio di Yara


Nuova testimone per l'omicidio di Yara
27/03/2011, 08:03

BREMBATE SOPRA (BERGAMO) - A distanza di un mese dal ritrovamento a Chignolo d'Isola (Bergamo) del corpo di Yara Gambirasio, la 13enne scomparsa quattro mesi a Brembate Sopra, potrebbero esserci delle importanti novità della indagini. Spunta fuori un nuovo testimone, che potrebbe fronire elementi utili nelle indagini sull'omicidio di Yara.
Si tratta di una donna di Brembate Sopra che due settimane fa ha subito uno scippo e che soltanto ora ha ricordato di aver già visto il suo aggressore, un nigeriano di 23 anni, proprio nei giorni della scomparsa di Yara. In particolare la donna ha riferito di aver visto il suo aggressore parlare con un altro uomo in via Rampinelli, la via in cui abitano i Gambirasio. Contemporaneamente la donna ha notato anche un vecchio furgone bianco posteggiato davanti alle Poste di Brembate.
Dunque il nigeriano, già arrestato dalla polizia locale a causa dello scippo, potrebbe rivelarsi un personaggio chiave dell'inchiesta. La nuova teste verrà presto convocata in Procura a Bergamo per confermare la versione fornita alle forze dell'ordine.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©