Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Lapo Elkan forse la vittima; spunta il quarto indagato

Nuova Vallettopoli: si indaga sul ricatto per 300mila euro


Nuova Vallettopoli: si indaga sul ricatto per 300mila euro
22/01/2010, 20:01

MILANO - Il ricatto basato sulla richiesta di 300mila euro per evitare la diffusione di fotografie compromettenti, sul quale è impegnata a far luce la Procura milanese nell'ambito della nuova inchiesta sui "foto-ricatti" ai danni di personaggi in vista, sulla scia di "Vallettopoli", potrebbe aver avuto come destinatario Lapo Elkann. E' quanto si è appreso al Palazzo di Giustizia a proposito degli interrogatori dei giorni scorsi, nell'ambito delle indagini coordinate dal PM Frank Di Maio. Al centro della vicenda ci sarebbero alcune foto risalenti al 2005, scattate all'indomani dell'episodio del ricovero per overdose dell'imprenditore nel reparto di rianimazione dell'ospedale Mauriziano di Torino, al termine di una serata trascorsa in compagnia di un transessuale. Per quell'imputazione, però, Fabrizio Corona, condannato a tre anni e otto mesi nel primo filone dell'inchiesta, è stato prosciolto. Intanto, nell'ambito delle indagini, i magistrati starebbero ascoltando Alfonso Signorini.
Nell'inchiesta spunta anche un quarto indagato: si tratta dell'imprenditore veneziano Massimiliano Fullin, che si occupa di organizzazione di eventi e di pubbliche relazioni, prosciolto nei giorni scorsi dal gup di Potenza nell'ambito dell'inchiesta "Vallettopoli" nella quale era accusato di favoreggiamento personale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©