Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Protestano i ommercianti già in ginocchio per la crisi

Nuova Ztl, fra proteste e critiche parte il nuovo dispositivo

Si manifesta a via Duomo, No desertificazione del territorio

.

Nuova Ztl, fra proteste e critiche parte il nuovo dispositivo
22/09/2011, 14:09

NAPOLI – Parte tra critiche e proteste, com’ era prevedibile, il nuovo dispositivo riguardante la viabilità cittadina. Punto di arrivo dell’ ordinanza è la realizzazione di una maxi ZTL che racchiuderà tutto il centro. Uno dei punti caldi del mega divieto di transito a tutti gli auto e motoveicoli privati e non autorizzati, è via Duomo dove si è svolta la protesta dei commercianti e di alcune associazioni che si oppongono all’ ordinanza e alla chiusura di una via commerciale importantissima, penalizzata già da tempo a causa della crisi. “No alla desertificazione del territorio” si legge sui cartelli indossati da quanti protestano.I tanti che si oppongono sostengono tutti la medesima cosa e cioè che questa chiusura della centralissima via uomo non è stata concordata con le varie parti interessate, vale a dire commercianti, cittadini, residenti e quanti vivono questa realtà. A detta di molti questo è più simile ad una imposizione che ad un provvedimento per i bene comune. Il caos ovviamente è d’ obbligo in questi eventi,e a fare da ammortizzatore fra cittadini e istituzioni e soprattutto a tutelare in questo primo giorno di maxi corsia preferenziale e far rispettare l’ ordinanza si è notato solo un cospicuo numero di Caschi Bianchi. La massiccia presenza degli uomini del corpo di Palazzo San Giacomo è stata possibile grazie anche allo smistamento di risorse da altre sezioni della Municipale. Questi hanno avuto il gravoso compito di far rispettare un provvedimento ad una cittadinanza non sempre ricettiva.

Commenta Stampa
di Antonio Sarracino
Riproduzione riservata ©