Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Sull’isola: “Non vogliamo la tendopoli, ma i turisti”

Nuovi sbarchi a Lampedusa: 378 nordafricani

Lombardo è solidale con gli abitanti allo stremo

Nuovi sbarchi a Lampedusa: 378 nordafricani
19/03/2011, 11:03

LAMPEDUSA - Nelle ultime ore a Lampedusa sono sbarcati 378 immigrati nordafricani. I clandestini, secondo quanto riferito dalla Capitaneria di porto, erano a bordo di tre imbarcazioni. Sulla prima c’erano 116 persone, sulla seconda 118, sull’ultima 144. I primi due natanti sono stati scortati sull’isola da due motovedette, mentre per l’ultima imbarcazione non è stato necessario dal momento che è approdata direttamente sull’isola. Al momento all’interno del Cie di Contrada Imbriacola sono presenti più di 3mila immigrati. Il servizio di pattugliamento aereo impegnato nel Canale di Sicilia non ha registrato per adesso nuovi avvistamenti. Intanto sull’isola la situazione peggiora di ora in ora, con i lampedusani non più disposti ad ospitare tante migliaia di migranti. L’isola, insomma, è ormai al collasso e con la prospettiva di una stagione turistica distrutta. Le proteste in queste ultime ore stanno portando avanti gli abitanti di Lampedusa, trovano il pieno appoggio del presidente della Regione siciliana. “Sono solidale con i cittadini di Lampedusa e invochiamo l’intervento del governo nazionale. L’esecutivo di Roma invece di requisire il residence degli aranci di Mineo – ha sentenziato Raffaele Lombardo - e di costruire una tendopoli, avrebbe potuto utilizzare alcune navi da crociera per ospitare gli immigrati”. “A Lampedusa non vogliamo la tendopoli, vogliamo i turisti”: è questo lo slogan dei lampedusani. E questo non vuol dire razzismo, assicurano, ma “sopravvivenza”.

LA CONFERENZA DI PALERMO
“Lampedusa al collasso a causa degli incessanti flussi migratori: prospettive e soluzioni” è l’argomento della conferenza stampa in programma lunedì 21 marzo alle 11 presso la sala Blu di Palazzo d’Orleans a Palermo. Saranno presenti l’assessore al turismo, sviluppo economico, beni culturali del comune di Lampedusa Pietro Busetta, il presidente di Federalberghi Sicilia Nico Torrisi, il presidente di Federalberghi Isole Pelagie Giandamiano Lombardo. Interverranno anche l’assessore regionale all'Economia Gaetano Armao, l’assessore regionale al Turismo Daniele Tranchida, l’assessore al Territorio Gianmaria Sparma.

Commenta Stampa
di AnFo
Riproduzione riservata ©