Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

NUOVO UFFICIO POSTALE A VILLA LITERNO


NUOVO UFFICIO POSTALE A VILLA LITERNO
10/01/2009, 14:01

Giovedì mattina, alle ore 10.30, sarà inaugurato il nuovo ufficio postale di Villa Literno, che ha sede in via Carducci, a pochi metri dalla scuola media. Il direttore di filiale Roberto Parente ha incontrato sabato mattina il Sindaco Enrico Fabozzi e rappresentanti dell’amministrazione comunale per concordare gli ultimi dettagli della cerimonia di inaugurazione. Aperta al pubblico anche la piazzetta antistante, intitolata a Monsignor Angelo Corvino, indimenticato parroco della comunità liternese. Già pronta la targa in marmo, che sarà scoperta e benedetta dal Vescovo Mario Milano.

Grazie alla conformazione della nuova piazza, dotata di rampa per disabili, si potrà accedere agli uffici anche da piazza dei Poeti. Lo spazio è molto bello, con panchine ed illuminazione pubblica. La riqualificazione urbana ed ambientale del area sarà la leva per trasformare il quartiere in una sorta di centro direzionale, con l’Asl, la scuola materna e il nascente ufficio postale, ben serviti da un parcheggio comodo e capiente.

Per consentire il passaggio degli incartamenti dalla vecchia alla nuova sede, la filiale liternese resterà chiusa fino a sabato 17. Su richiesta della direzione, il Comune provvederà ad implementare il servizio vigilanza nei pressi dell’ufficio: “Bisogna che i cittadini si abituino ad un nuovo modo di usufruire dell’ufficio postale, rispettando le file, la numerazione ed i turni di pagamento delle pensioni”, spiega il direttore. In tal senso, il Sindaco ha proposto un incontro con gli anziani che frequentano i corsi di ginnastica per il progetto “Vecchio a me?”.

Particolare attenzione sarà posta nei confronti del parcheggio, che servirà esclusivamente agli utenti di Poste Italiane: non sarà possibile parcheggiare la propria vettura per più di un’ora. In tal senso il Comandante dei Vigili Urbani Tammaro Ucciero è stato investito della più ampia autorità in merito, per far rispettare la limitazione.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©