Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Aumentano le coppie senza figli e i divorzi

Ocse, salgono a 30 milioni i bambini poveri

In Italia percentuali sopra la media

Ocse, salgono a 30 milioni i bambini poveri
27/04/2011, 17:04

ROMA - Nonostante l'aumento del reddito medio delle famiglie si registra una crescita della povertà infantile. Nei Paesi Ocse, infatti, il numero dei bambini poveri è salito al 12,7 % pari a circa 30 milioni. Lo rende noto l'organizzazione parigina nel suo primo rapporto sulla condizione delle famiglie.
In Italia il tasso di povertà infantile è al 15% al di sopra della media. Infatti l'88% dei bambini che hanno un solo genitore disoccupato sono poveri, il 79% ha entrambi i genitori senza lavoro e nel 22,5% dei casi soltanto uno dei genitori lavora. Inoltre le difficoltà riscontrate dalle donne nel dividersi tra maternità e lavoro spesso vengono risolte con la scelta tra lavorare e avere figli. Il risultato è evidente: "pochi bambini e un basso tasso di occupazione femminile, al 48% contro una media Ocse del 59%".
Aumentano quindi le coppie senza figli e si celebrano meno matrimoni. Lo rivela il rapporto Ocse sulle famiglie, che esamina i cambiamenti in atto nei 34 Paesi membri. Sono in crescita inoltre i divorzi, il cui tasso è arrivato a 2,4 ogni 1000 persone.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©