Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Paragonò l'ex ministro ad una scimmia

Offese la Kyenge, ex assessore leghista condannato a 2 mesi


Il fotomontaggio per cui è scattata la denuncia e poi la condanna
Il fotomontaggio per cui è scattata la denuncia e poi la condanna
18/04/2014, 14:02

BRESCIA - Il Tribunale di Brescia ha condannato l'ex assessore della Lega Nord Agostino Pedrali ai servizi sociali di Coccaglio - comune in provincia di Brescia - ad una pena di due mesi per diffamazione aggravata da finalità di discriminazione etnico razziale. 

Il leghista pubblicò su Facebook un fotomontaggio, affiancando il volto dell'allora Ministro per l'Integrazione Cecile Kyenge a quella di un orango, e poi scrisse: "Separate dalla nascita". Aggiungendo: "Dite quello che volete ma non assomiglia a un orango? Dai guardate bene". Nei giorni successivi, a causa del clamore suscitato, si dimise, sostenendo di aver fatto il post per sdrammatizzare. Una spiegazione che non ha convinto il Tribunale, che l'ha condannato, sia pure con pesa sospesa. Il che vuol dire che, se entro i prossimi 5 anni, l'assessore non commetterà reati, la pena sarà cancellata. Altrimenti sconterà sia questa pena che la successiva
 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©