Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

I percorsi dei Ministri transennati e passati al pettine

Oggi il CdM a Reggio Calabria, la città è blindata


Oggi il CdM a Reggio Calabria, la città è blindata
28/01/2010, 09:01

REGGIO CALABRIA - Il Consiglio dei Ministri previsto per oggi non si terrà, come è consuetudine, a Palazzo Chigi, ma a Reggio Calabria, nella Prefettura. E' sulla scia dell'abitudine che ha preso questo governo di fare i Consigli dei Ministri in giro, per far vedere che agisce (chi non ricorda quelli di Napoli? ndr). All'ordine del giorno è prevista l'eventuale adozione di provvedimenti contro mafia, camorra e 'ndrangheta, dopo i fatti di Rosarno e la bomba fatta esplodere vicino all'ingresso della Procura Generale di Reggio Calabria.
Ma portare il Presidente del Consiglio e i suoi Ministri in una zona dove lo schieramento di Polizia e Carabinieri è ridotto ai minimi termini, appena più del necessario per tenere aperti commissariati e stazioni dei Carabinieri, sta provocando una serie di problemi logistici. E così da stamattina la città di Reggio si è svegliata in una sorta di coprifuoco: il tragitto che verrà utilizzato è stato chiuso e transennato; sono stati controllati centinaia di cassonetti e tombini, alla ricerca di eventuali ordigni esplosivi. Tutte le autovetture negli spazi individuati sono state rimosse col carroattrezzi
Problemi anche all'interno della Prefettura, per trovare una stanza abbastanza grande da poter ricreare la situazione del Consiglio dei Ministri: tavoli uniti a formare un circolo, sedie comode, ecc. ecc.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©