Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ora manca la variazione del piano regolatore del Comune

Ok della conferenza servizi allo stadio della Roma


Ok della conferenza servizi allo stadio della Roma
06/12/2017, 10:43

ROMA - La conferenza dei servizi - dopo due anni di capricci della giunta comunale di Roma - ha dato il via libera al progetto per la costruzione dello stadio della Roma. Ora manca l'ultimo passo che è compito del Comune di Roma: deve essere approvata in Consiglio comunale la variazione del piano regolatore relativa a quella zona e poi deve essere firmata la convenzione urbanistica di Tor della Valle. 

Tuttavia resta da una parte la gioia quasi inconsulta della Raggi che ieri ha già dato tutto per scontato in un tweet: "Grande risultato per la città. Ok a progetto innovativo e moderno: meno cemento e più verde. Impulso per i nuovi posti di lavoro". Dall'altra parte ci sono i problemi che la Raggi ha creato. Il piano iniziale prevedeva che la Roma costruisse anche le infrastrutture necessarie per raggiungere lo stadio, a cominciare da un ponte per scavalcare il Tevere e collegare lo stadio all'autostrada Roma-Fiumnicino. Ora questa incombenza è stata scaricata sulle spalle dello Stato. Insomma, saremo noi cittadini che dovremo regalare alla Roma le strade per permettere ai tifosi di raggiungere lo stadio e far arricchire i proprietari della società. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©