Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Risulta essere una stalla

Olbia: potrebbe essere abbattuta la villa di Don Verzè


Olbia: potrebbe essere abbattuta la villa di Don Verzè
19/03/2012, 12:03

OLBIA - Che l'impero di Don Verzè si stia sgretolando, dopo la situazione di fallimento del San Raffaele, non è una novità. Ma che si rischi di sgretolare anche le ville molto fastose che l'ex sacerdote si faceva costruire un po' ovunque, sì. In particolare, si parla di Casa Rossa, la villa che Don Verzè si fece costruire sulla collina di Spiritu Santu, a due passi da Olbia. Al Comune risultava una stalla; in realtà era stata costruita una faraonica villa con piscina, che i periti di una società specializzata, la CBRE, hanno valutato oltre 7 milioni di euro. Per questo sono partite le pratiche per la demolizione, in ossequio della legge, dato che le violazioni sono troppe e di tutti i tipi. Anche se gli amministratori del San Raffaele vorrebbero giungere ad un accordo con comune per pagare una sanatoria e poter conservare la villa, che finirebbe tra gli asset da vendere.
Una possibilità - quella di vendere gli asset del San Raffaele per ripagare parte dei debiti - che sarà realizzabile sono nel caso in cui da oggi e nei prossimi 20 giorni, i creditori accettino una decurtazione dei propri crediti (tra il 65 e il 72%) e un pagamento in tre anni. In caso contrario, sarà un fallimento tout court, dove più o meno a tutti andrà peggio. Ragion per cui è probabile che alla fine quasi tutti i 3395 creditori diranno sì all'accordo fallimentare.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©