Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

La dinamica diversa da quella raccontata

Omicidio Luca Sacchi: indagata Anastasiya, cinque persone arrestate


Omicidio Luca Sacchi: indagata Anastasiya, cinque persone arrestate
29/11/2019, 16:44

ROMA - La Procura di Roma, che sta indagando su Luca Sacchi (il personal trainer ucciso nella notte tra il 23 e il 24 ottobre davanti ad un pub), ha notificato cinque ordinanze di custodia cautelare per altrettante persone. Si tratta delle due persone già in arresto per omicidio (Valerio del Grosso e Paolo Pirino), di un amico di Sacchi; Marcello De Propris, già accusato di spacciod i droga; e il padre di quest'ultimo, Armando. Questi ultimi due arresti erano scaturiti dalla perquisizione effettiata a casa del De Propris, che ha permesso di scoprire un chilo di droga. Ma il Gip ha respinto l'arresto del padre. 

Ma anche la fidanzata di Sacchi, Anastasiya Kylemnyk, è soggetta ad una misura cautelare: l'obbligo di firma. La questione è che si è scoperto che la dinamica è stata diversa da quanto raccontato in un primo momento. Infatti la Kylemnyk aveva un appuntamento con Del Grosso e Pirino per acquistare droga: 15 Kg. in cambio di 70 mila euro. Ma i due non avevano intenzione di consegnare la droga. Quindi sono arrivati e Pirino ha colpito la ragazza con una mazza di ferro. Sacchi ha reagito, atterrando il ragazzo e allora il suo complice ha estratto la pistola e, da una distanza di soli 2 metri, gli ha sparato un colpo in fronte. Dopo di che i due hanno preso lo zaino della ragazza con i 70 mila euro e sono andati via. A conferma di ciò, oltre al fatto che sarebbe stato ritrovato lo zaino con una parte dei soldi durante una perquisizione, anche una intercettazione telefonica in cui Del Grosso dice al complice di avere una idea per prendersi i soldi senza dare nulla in cambio. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©