Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

E’ ritenuto fiancheggiatore del clan camorristico dei Ricci

Omicidio Masiello, catturato Gennaro Errico

Accertata sua partecipazione nel delitto

.

Omicidio Masiello, catturato Gennaro Errico
01/12/2012, 13:26

NAPOLI –  Concorso in omicidio e violazione alla legge sulle armi aggravati dal metodo mafioso. Sono queste le accuse con cui i Carabinieri del nucleo investigativo di Napoli, hanno individuato e sottoposto a fermo Gennaro Errico, 19enne, già noto alle forze dell'ordine e ritenuto fiancheggiatore del clan camorristico dei Ricci operante nei quartieri spagnoli.

Nel corso di indagini, coordinate dalla Dda di Napoli, i militari dell'arma hanno accertato la sua partecipazione all'omicidio di Vincenzo Masiello, 22 anni, perpetrato lo scorso 21 settembre nei quartieri spagnoli nell'ambito di contrasti tra il clan dei Ricci e quello dei Mariano per il controllo degli affari illeciti.

Già lo scorso 22 novembre, il 19enne era riuscito a sfuggire all'arresto nel corso dei servizi di osservazione e pedinamento di 3 suoi amici, che servivano tra l'altro per arrivare al suo arresto. La sua fuga, però, è terminata questa mattina: i militari lo hanno stanato a Ponticelli, in via Chiaro di Luna da solo a piedi, per strada. Anche questa volta ha tentato la fuga, ma è stato poi raggiunto e bloccato dopo un breve inseguimento a piedi. I suoi amici, Giulio Abbagnara di 20 anni incensurato,  Antonio Mozzillo 19enne e Gaetano Lauria di 18 anni con i quali aveva contatti quotidiani, anche tramite un noto social network, sono stati arrestati per favoreggiamento.

Errico è stato associato all’istituto penitenziario di Secondigliano, mentre gli altri 3 sono stati condotti nel carcere di Poggioreale.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©