Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

I due profili genetici sarebbero di una donna e di un uomo

Omicidio Melania, trovati due Dna sulla siringa

Nessuna traccia della borsa di Carmela e di un trolley

Omicidio Melania, trovati due Dna sulla siringa
02/05/2011, 11:05

Sulla siringa ritrovata sul corpo di Carmela Rea, sono state trovate tracce di due profili genetici. Il Ris di Roma che ha effettuato le analisi avrebbe rivelato la presenza di un Dna di soggetto maschile ed uno di soggetto femminile. Entrambi non sarebbero nè di Carmela nè del marito Salvatore Parolisi. Secondo quanto riporta il quotidiano La Repubblica, sono in corso le indagini per accertare se appartengono a qualcuno che è già entrato a far parte dell'inchiesta. La presenza di Dna femminile sulla siringa confermerebbe l'ipotesi che l'assassino di Melania, uccisa con 35 coltellate, sia una donna. Secondo un testimone infatti una donna visibilmente agitata è stata vista uscire dai boschi di Colle San Marco, dove Carmela Rea è scomparsa il 18 aprile. Dubbi ci sono anche sulla borsa di Melania, ripresa la mattina della scomparsa dalle telecamere di sorveglianza di un supermercato, dove si era recata la donna con il marito e la figlia. La borsa non è mai stata ritrovata. Non si hanno neanche più tracce del trolley che era sull'auto di Salvatore Parolisi il 18 aprile. La presenza della valigia sarebbe stata confermata da Raffaele Paciolla, l'agente della polizia penitenziaria a cui il marito di Melania ha chiesto aiuto in seguito alla scomparsa della moglie.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©