Cronaca / Nera

Commenta Stampa

La donna è accusata di concorso in omicidio

Omicidio Scazzi, arrestata "zia Cosima"

Avrebbe mentito sul giorno della scomparsa della nipote

Omicidio Scazzi, arrestata 'zia Cosima'
26/05/2011, 20:05

AVETRANA – Nuovo colpo di scena nel delitto di Sarah Scazzi. Un'ordinanza di custodia cautelare in carcere è attualmente in corso di notifica a Cosima Serrano, moglie di Michele Misseri e zia della vittima. La donna si trova già in caserma ad Avetrana ed è iscritta nel registro degli indagati della Procura di Taranto per concorso in sequestro di persona, omicidio e soppressione del cadavere della nipote.
“Zia Cosima” è arrivata in caserma accompagnata dalla sorella Emma. Da qui, una volta terminati gli accertamenti di rito, sarà trasferita nel penitenziario di Taranto dove si trovano già la figlia e il marito. Ad incastrare la donna, almeno secondo quanto riportato dal settimanale “Panorama”, alcuni tabulati telefonici: la donna si sarebbe, infatti, trovata nel garage all’ora esatta dell’omicidio di Sarah, le 15.25 del 26 agosto dell’anno scorso. Pertanto, Cosima avrebbe mentito sui suoi spostamenti il giorno dell’omicidio. I tecnici dei carabinieri del Ros hanno depositato in procura a Taranto un voluminoso rapporto con la mappatura dei cellulari dei protagonisti che sono ancora al vaglio degli inquirenti.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©