Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Omofobia, Scalfarotto (PD): "ora la politica non tradisca questa speranza"


Omofobia, Scalfarotto (PD): 'ora la politica non tradisca questa speranza'
18/05/2011, 12:05

<<Con il suo messaggio di ieri il Presidente Napolitano ha dato un segnale forte per il nostro Paese, che non può permettersi, come democrazia matura, atti discriminatori nei confronti di una parte dei suoi cittadini. Sono profondamente grato al Presidente Napolitano che a così voluto ridare la speranza di migliaia di cittadine e cittadini>>.

Ivan Scalfarotto, vicepresidente del Partito Democratico, commenta così la pubblicazione sul Corriere della Sera di oggi, 18 maggio, delle missive tra lui e il Presidente Giorgio Napolitano sul tema dell’omofobia e della tutela dei diritti delle persone omosessuali.

<< Nella mia lettera c’era l’appello – continua Scalfarotto – di un cittadino, prima che di un politico, e c’era il racconto di un disagio quotidiano mio e di centinaia di migliaia di cittadine e cittadini italiani che vivono una cittadinanza dimezzata, che assommano alla difficoltà presenti nel nostro Paese, quelle della mancanza del rispetto e del riconoscimento della piena dignità. Il Presidente Napolitano ha risposto a me e a loro, condividendo preoccupazioni e ribadendo il doveroso impegno che le Istituzioni devono applicare nella rimozione di ogni discriminazione>>.

<<Ora la politica e il Parlamento non devono far cadere questa speranza nel vuoto – conclude Scalfarotto - e anzi accogliere lo slancio di Napolitano assumendosi la responsabilità - a partire dall'approvazione della Legge Concia - di intraprendere azioni positive perché si arrivi in Italia alla piena uguaglianza di tutte le cittadine e tutti i cittadini e quella speranza che il Presidente ci ha restituito, non venga tradita>>.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©