Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Operazione antimafia: 5 arresti per cemento depotenziato


Operazione antimafia: 5 arresti per cemento depotenziato
04/06/2009, 09:06

I Carabinieri del Comando provinciale di Palermo hanno notificato 5 ordinanze di custodia cautelare in carcere a quattro imprenditori, accusati di avere rapportio con la mafia, e ad una quinta persona che gestiva il gruppo. I quattro si erano intestati delle società per conto del quinto, in modo da eludere le norme sul "certificato antimafia" e si erano procurati molti appalti pubblici. Tra questi, quelli della costruzione di un Commissariato di Polizia e dei lavori di riparazione sia all'aeroporto di Trapani Birgi che a quello di Palermo Punta Raisi. Ma si tratta di lavori che, a quanto si è saputo, si stavano facendo con il cosiddetto "cemento depotenziato", cioè un cemento fatto in maniera molto economica e con ridotte capacità di resistenza alla sollecitazione. Il che vuol dire che il commissariato rischiava di crollare dopo magari un po' di pioggia o di vento, e nelle piste degli aeroporti si sarebbero potute aprire d'improvviso voragini capaci di creare incidenti agli aerei in partenza o in atterraggio.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©