Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Operazione della DIA contro il clan del Casalesi


Operazione della DIA contro il clan del Casalesi
04/03/2011, 09:03

La Direzione Investigativa Antimafia di Napoli ha eseguito la confisca di beni disposta dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere - Sez. Mis. di Prev., su proposta della Direttore della D.I.A., Generale dell’Arma dei Carabinieri Antonio GIRONE, ai sensi della normativa antimafia, nei confronti di MUNNO Antonio, 55enne di Santa Maria Capua Vetere, attualmente in stato di libertà e della moglie D’ANNOLFO Carmelina.
Il provvedimento ablativo disposto dalla magistratura sammaritana ha riguardato un appartamento con annesso garage, situato nel comune di Santa Maria Capua Vetere, per un valore di oltre 400.000 euro.
Il predetto MUNNO risulta imputato, insieme a numerosissime altre persone, per il delitto di cui all'art. 416 bis c.p., in quanto ritenuto appartenente all’organizzazione camorristica denominata clan dei “casalesi”- gruppo Schiavone - operante in territorio casertano. Il predetto, nel passato, si era associato ad altri appartenenti al citato clan per la gestione, in regime monopolistico di interi settori imprenditoriali e commerciali, con il reinvestimento speculativo in attività imprenditoriali, immobiliari, finanziarie e commerciali degli ingenti capitali derivanti dalle attività delittuose, sistematicamente esercitate, tra cui estorsioni in danno di imprese affidatarie di pubblici e privati appalti e di esercenti attività commerciali, traffico di sostanze stupefacenti, truffe in danno della C.E.E., usura ed altro.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©