Cronaca / Droga

Commenta Stampa

Operazione della Polizia a Scampia


Operazione della Polizia a Scampia
08/11/2011, 16:11

Questa mattina, a Secondigliano, nel complesso edilizio denominato “Rione Dei Fiori“, anche detto “Terzo Mondo”, nota piazza di spaccio, gli agenti del locale Commissariato insieme a quelli del Commissariato Scampia, hanno effettuato una capillare attività di controllo del territorio.

All’operazione hanno partecipato anche agenti del IV Reparto Mobile e del Reparto Prevenzione Crimine Campania che hanno provveduto a circondare l’area di intervento.

I poliziotti hanno potuto quindi accertare che la criminalità organizzata aveva blindato le palazzine della zona chiudendo con grosse serrature tutte le porte di sicurezza delle quali nessun condomino aveva la disponibilità. Inoltre, tutti i cancelli esterni delle corti delle palazzine erano stati schermati con pannelli di acciaio o di compensato con feritoie. Queste ultime servivano agli spacciatori per poter smerciare indisturbati le sostanze stupefacenti ben celati dietro le porte.

Il sistema di difesa della piazza di spaccio danneggiava seriamente la libertà di circolazione degli onesti abitanti del quartiere.

Grazie al Settore Tagliatori dei Vigili del Fuoco, si è pertanto proceduto al taglio ed alla apertura di tutte le porte di sicurezza e a far rimuovere tutti i pannelli posti a protezione dell’attività di spaccio.

Contestualmente, con l’ausilio delle Unità Cinofile dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura, sono state effettuate alcune perquisizioni domiciliari a carico di pregiudicati del posto. L’attività di ricerca è stata poi estesa a tutti i locali non utilizzati ed alla aree comuni.

All’interno di uno stabile, in uno stanzino abbandonato, sono state quindi rinvenute e sequestrate due presse in ferro del tipo utilizzato per la confezionatura dei panetti di hashish. In altri luoghi incustoditi sono state altresì rinvenute e sequestrate a carico di ignoti alcune dosi di marijuana.

Le operazioni sono state inoltre costantemente monitorate dall’alto con l’ausilio tecnico di un elicottero del VI Reparto Volo della Polizia di Stato.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©