Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Operazione "Free fuel": a Napoli bunker per la conservazione del carburante


.

Operazione 'Free fuel': a Napoli bunker per la conservazione del carburante
10/01/2018, 12:09

L'obiettivo era quello di abbassare il prezzo finale del carburante proveniente dalla Slovenia e dalla Croazia registrandolo attraverso società che avrebbero omesso il versamento dell'Iva. Questa la frode messa in atto da un'associazione a delinquere composta da 7 persone, tutte arrestate ed attualmente in carcere, che acquistavano il carburante esente da tassazione per poi rivenderlo ai distributori. E'quanto emerso nell'ambito dell'inchiesta "Free fuel" condotta dalla Procura di Brescia: le operazioni finanziarie passavano da due società formalmente registrate in Bulgaria e Romania mentre fisicamente la benzina, caricata in autobotti, raggiungeva alcuni depositi di Roma, Genova e Vigevano. Scoperto a Napoli un bunker dove veniva conservato il carburante. Quattordici le persone indagate per 16 milioni di litri di carburante intercettato, 7 le persone raggiunte da ordinanza di custodia cautelare: 2 broker residenti in Lombardia, 4 in Campania ed uno in Umbria.

Commenta Stampa
di Claudia Palermo
Riproduzione riservata ©