Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Sequestrati beni per oltre 400 milioni di euro

Operazione “Iblis”: 50 in manette


Operazione “Iblis”: 50 in manette
03/11/2010, 15:11

CATANIA - Scatta l’arresto per cinquanta esponenti di Cosa nostra. Lo ha permesso l’operazione “Iblis” portata a termine dai carabinieri del Ros e del comando provinciale di Catania.  La misura ha portato al sequestro di oltre 400 milioni di euro relativamente a 105 imprese, 522 immobili agricoli e urbani, 137 auto, motoveicoli e attrezzature industriali. Coinvolte non solo famiglie di Catania, Caltagirone e Ramacca, ma anche esponenti politici per i quali è scattata un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip di Catania, su richiesta della Direzione distrettuale antimafia, per associazione mafiosa, concorso esterno in associazione mafiosa,omicidio, distruzione di cadavere, estorsione, intestazione fittizia di beni e altri delitti, tutti aggravati dalle finalità mafiose. . "L'indagine ha messo in luce le nuove strategie operative adottate dalla mafia - ha detto il procuratore di Catania Vincenzo D'Agata - i suoi mutati rapporti col mondo dell'imprenditoria e col mondo della politica locale”.

Commenta Stampa
di Maria Grazia Romano
Riproduzione riservata ©