Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Task force di carabinieri, esercito e polizia locale

Operazione sicurezza: forze dell’ordine in azione in città


.

Operazione sicurezza: forze dell’ordine in azione in città
23/01/2010, 13:01

POMPEI – All’indomani dell’insediamento della commissione d’accesso al Comune di Pompei che, per novanta giorni, passerà al vaglio tutti gli atti della giunta D’Alessio, con un occhio di riguardo a retribuzioni per collaborazioni esterne e gare d’appalto degli ultimi anni, scatta in città una nuova operazione sicurezza.
Nella giornata di ieri, infatti, la città del Santuario della Madonna del Rosario, si presentava praticamente blindata. In particolare il centro cittadino è stato presidiato dalle forze dell’ordine. Una vera e propria task force di carabinieri, esercito e polizia locale per garantire l’ordine e la sicurezza. Proprio di fronte alla sede del Municipio, in piazza Bartolo Longo, già nel pomeriggio di ieri, sono stati istituiti diversi posti di blocco col compito di eseguire accertamenti e verifiche su automobili e motorini per far rispettare il codice della strada.
Ad operare i carabinieri della compagnia di Torre Annunziata coordinati sul posto dal capitano Luca Toti, i soldati dell’esercito, impegnati nelle ultime settimane nell’operazione “Strade sicure” e gli agenti della polizia municipale di Pompei. Controlli a tappeto dunque che si sono conclusi in tarda serata e che hanno riscontrato gli apprezzamenti dei residenti per il lavoro svolto e il monitoraggio della città per assicurare maggiore sicurezza. L’iniziativa di ieri, arriva a pochi giorni da un’altra serie di controlli in strada.
La scorsa settimana, i militari dell’Arma, effettuarono ben 70 verbali per violazione del codice della strada. Riscontrato soprattutto tra gli automobilisti fermati, il mancato utilizzo delle cinture di sicurezza. Ma i controlli riguardarono anche la regolarità delle polizze assicurative e dei certificati di revisione dei veicoli.
Inoltre, sempre nei giorni scorsi, le forze dell’ordine avevano stretto le manette ai polsi ad un latitante del clan Pesacane, scovato ed arrestato in una carrozzeria di via Tre Ponti.

Commenta Stampa
di Elisa Scarfogliero
Riproduzione riservata ©