Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Opere infrastrutturali realizzate per le celebrazioni dei 150 anni dell'unità d'Italia


Opere infrastrutturali realizzate per le celebrazioni dei 150 anni dell'unità d'Italia
02/03/2012, 12:03

Roma, 5 marzo 2012. La Presidenza del Consiglio dei Ministri, Unità Tecnica di Missione per i 150 anni dell'Unità d'Italia e Autogrill ricordano le opere infrastrutturali realizzate per le celebrazioni.

Dal 5 Marzo, per tre mesi, in 35 tra i più frequentati Autogrill lungo le rete autostradale, ferroviaria e aeroportuale, ma anche in luoghi d'arte e di città, saranno installati grandi totem sulle opere infrastrutturali dei 150 Anni, accompagnati da 2.000.000 di adesivi celebrativi creati per l'occasione e messi a disposizione dei cittadini.

Il 17 marzo si conclude ufficialmente l'anno del Centocinquantenario. Accanto alle celebrazioni che in questi mesi hanno profondamente coinvolto il Paese e agli interventi di restauro e valorizzazione dei monumenti risorgimentali individuati nell'ambito del Progetto "I luoghi della memoria", i 150 Anni dell'Unità d'Italia saranno ricordati da opere infrastrutturali a memoria dell'evento.

Alcune di queste sono già state completate e consegnate (a Torino, il Nuovo Parco Doria, a Novara, il restauro del Broletto e l'integrale nuovo allestimento del Museo, ad Imperia il Parco costiero del Ponente Ligure, il nuovo Parco della Musica e della Cultura a Firenze, l'adeguamento funzionale del Teatro San Carlo di Napoli). Altre sono in via di realizzazione e completamento: l'aeroporto internazionale dell'Umbria a Perugia, il nuovo Auditorium di Isernia e il nuovo Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria.

In questa fase finale dell'anno di Celebrazioni si è voluto fare un consuntivo di quello che è stato realizzato in occasione dei 150 anni dell'Unità d'Italia da tramandare alle prossime generazioni. Per questa iniziativa Autogrill ha messo a disposizione dell'Unità Tecnica di Missione per le Celebrazioni dei 150 anni dell'Unità d'Italia della Presidenza del Consiglio dei Ministri la sua presenza capillare sul territorio nazionale e la sua caratteristica di luogo familiare a tutti gli italiani, per una iniziativa che farà giungere il messaggio ad un vasto numero di persone.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©