Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Penalizzata la democrazia dell’informazione

Ordine dei giornalisti: denunciate irregolarità


Ordine dei giornalisti: denunciate  irregolarità
08/06/2013, 15:50

 

NAPOLI - Un comunicato dell’ordine dei giornalisti  ha denunciato delle  presunte irregolarità nella tornata elettorale di questi giorni,  che  avrebbero pesantemente penalizzato la democrazia dell’informazione . Nella nota,  il cui contenuto ricalca il comunicato dell’opposizione  a firma  del Presidente dell’Assostampa di Napoli Enzo Colimoro, si stigmatizza  l’applicazione del manuale Cencelli nella scelta delle deleghe, e contestualmente ,  grossolani conflitti di interesse pericolosi perché in passato ritenuti causa dell’isolamento di numerose testate giornalistiche che hanno denunciato  a più riprese la camorra delle telecomunicazioni. Nella stessa nota si contesta anche la gestione Lucarelli  e la mancata vigilanza sull’assegnazione dei fondi europei a tutti gli operatori del settore,  riservandoli esclusivamente  ad alcune aziende  tra le quali, proprio una  riferita al giornalista con delega  alle emittenti e alle legalità. Forte opposizione del Consiglio dell’Ordine,  già ricorso alla magistratura  per fare invalidare le elezioni  dell’ordine dei Giornalisti Professionisti . Una denuncia è partita dal  giornalista  Pierpaolo Petino escluso per un solo voto. Il giornalista lamenta  il fatto che sarebbero  stati  autorizzati a votare persone non aventi diritto  e che avrebbero favorito  l’attuale maggioranza presieduta da Ottavio Lucarelli. Si attendono  ulteriori sviluppi preannunciati da Colimoro, Petino e i giornalisti che si ritengono discriminati ed in pericolo,  perché tali deleghe potrebbero ancora di più isolare le libere attività di informazione  esponendole ad ulteriori ritorsioni della camorra.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©