Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

In lista Preziosi, Petruni e Sangiuliani

Orfeo lascia il Tg2, i berlusconiani allungano le mani


Orfeo lascia il Tg2, i berlusconiani allungano le mani
22/03/2011, 10:03

ROMA - Con una decisione a sorpresa, Mario Orfeo lascia la direzione del Tg2, per andare alla direzione del Messaggero, dopo il passaggio di Roberto Napoletano al Sole24Ore, dopo l'addio di Gianni Riotta. Per lui si tratta di un ritorno alla famiglia Caltagirone, dato che prima faceva il direttore del Mattino di Napoli, anch'esso di proprietà del costruttore romano.
Adesso però si apre la battaglia per questo ambitissimo posto. E in lista di attesa ci sono solo fedeli berlusconiani. SI può cominciare da Antonio Preziosi, attuale direttore del GrRai, sponsorizzato da Roberto Gasparotti, il regista personale del premier. Ma è ben piazzata anche Susanna Petruni che, oltre al supporto del portavoce del premier Antonio Bonaiuti, può contare su contatti più "diretti" col premier, secondo certe voci, come dimostrato dal ciondolo a forma di farfalla, spesso sfoggiato, identico a quello di alcune ragazze che erano di casa ad Arcore e a Villa Certosa.
E' in lizza anche il vicedirettore del TG1, Gennaro Sangiuliano, minzoliniano di ferro e sulla buona strada per imitare il suo superiore gerarchico. Ma la Lega vorrebbe prendersi la rete, affidandola a Gianluigi Paragone, che su quel canale conduce "L'ultima parola".
Naturalmente niente esclude che altre candidature vengano prese in esame in futuro, ma se il panorama è questo, non si prevedono passi avanti sulla strada del pluralismo informativo.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©