Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Accoltellata la piccola in custodia dalla nonna

Orrore a Monte di Procida:uccide la nipote di due mesi


Orrore a Monte di Procida:uccide la nipote di due mesi
14/11/2010, 23:11

Un giovane uomo, 29 anni, Antonio Raffaele Spinelli, ha ucciso con una coltellata la nipotina di due mesi. L'efferato delitto e' accaduto a Monte di Procida, in provincia di Napoli. L'omicida, secondo quanto riferito dalle forze dell'ordine, sarebbe un tossicodipendente affetto da turbe psichiche. La piccina, Sofia sarebbe stata colpita con un fendente alla gola. I genitori della piccola, Francesca e Fausto, 33 anni lei, 35 lui, ambedue impiegati residenti a Baiano (Avellino), erano andati a trascorrere la domenica a casa della nonna materna che vive Monte di Procida (Napoli) con il figlio Antonio Raffaele, un 29 enne affetto da turbe psichiche.
Poi marito e moglie sono usciti per una passeggiata lasciando la piccola, due mesi compiuti da pochi giorni, in custodia alla nonna. Sembra che quest’ultima avesse in braccio la bambina quando l’uomo l’ha reclamata per sè chiedendo di prenderla in consegna. Ma dopo aver preso in braccio la bimba, questa ha cominciato a piangere e così la nonna ha chiesto al figlio di riconsegnargliela.
Lui a quel punto ha allontanato la madre con una spinta che l’ha fatta cadere per terra. Colto da un raptus omicida, si è procurato un grosso coltello da cucina con il quale ha sgozzato la bambina uccidendola, che è morta sul colpo. A nulla sono valsi i soccorsi.  Per la mamma di Sofia, la tragica scoperta è avvenuta al suo ritorno a casa in via Filomarino, a Monte di Procida. Sul luogo del delitto sono arrivati per i rilievi i carabinieri di Pozzuoli e di Monte di Procida che conducono le indagini.
L’uomo è stato arrestato. Al momento della cattura non ha opposto resistenza, nè pronunciato parole sconnesse

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©