Cronaca / Sanità

Commenta Stampa

“Il pm aveva chiesto una condanna a 3 anni e quattro mesi”

Ospedale di Varese: assolto il direttore Lucchina


Ospedale di Varese: assolto il direttore Lucchina
08/07/2010, 18:07

Milano – Il tribunale di Varese assolve il direttore generale Sanita' della Regione Lombardia, Carlo Lucchina. Il processo, avviato per presunte irregolarita' nell'appalto per la ristrutturazione del reparto Infettivi dell'ospedale di Circolo di Varese, prevedeva diverse condanne. Il pm Claudio Gittardi della Direzione distrettuale antimafia di Milano aveva chiesto una condanna a 3 anni e 4 mesi, sono state assolte anche altre 12 persone, tra cui gli amministratori dell'ospedale e Fabrizio Russello, titolare della ditta di Gela che si occupava dei lavori. Le accuse a carico di Lucchina - truffa aggravata, abuso d'ufficio, falso ideologico - si riferivano al periodo tra il 2001 e il 2002, quando era direttore generale dell'ospedale.
Sulla gara per il restyling del reparto Infettivi si era sospettata un'infiltrazione mafiosa, ipotesi non confermata nel corso del processo, portando all'assoluzione di Russello, in un'altra sede, dall'accusa di associazione mafiosa. A Lucchina era stato contestato il fatto che l'ospedale non avrebbe chiesto il certificato antimafia alla ditta siciliana che si occupava dei lavori. I magistrati si sono fortemente soffermati anche sul costo dei lavori che era lievitato del 50% negli anni, anche perche' nel frattempo era aumentata la superficie oggetto della ristrutturazione.



 

Commenta Stampa
di Caterina Cannone
Riproduzione riservata ©