Cronaca / Sanità

Commenta Stampa

Cittadini in piazza per dire no alla chiusura del presidio

Ospedale Maresca, corteo funebre contro i tagli


.

Ospedale Maresca, corteo funebre contro i tagli
09/09/2010, 17:09

TORRE DEL GRECO – Torna in piazza il comitato cittadino per la salvezza dell’ospedale Maresca. Gli attivisti ieri mattina nel corso di una conferenza stampa hanno illustrato le prossime iniziative che metteranno in campo per protestare contro lo smantellamento del presidio ospedaliero torrese. Dopo sit-in e raccolte firme, i rappresentanti del comitato pro Maresca hanno organizzato un corteo funebre per celebrare simbolicamente il funerale dell’ospedale. I cittadini sfileranno per le vie della città venerdì 17 per dire no al ridimensionamento della struttura sanitaria. La mobilitazione è ripresa dopo la notizia del trasferimento il 1 ottobre del pronto soccorso pediatrico e ginecologico all’ospedale di Boscotrecase, nell’ambito della riorganizzazione programmata della rete ospedaliera prevista dalla Regione Campania. Un piano che intende riconvertire il Maresca in una struttura ospedaliera ad indirizzo riabilitativo con la confluenza dei reparti per acuti presso l’ospedale boschese che viene individuato anche come spoke (centro di riferimento) della rete cardiologica. “L’ospedale Maresca non chiude – si legge nella nota stampa diffusa dall’Asl Napoli 3 Sud. Cambierà pelle e sarà chiamato a rispondere ai bisogni espressi dal territorio in termini di riabilitazione  e lungodegenza. Si tratta, nell’ottica delle scelte regionali, di una riqualificazione dell’offerta sanitaria che punta su un minor numero di presidi, ma maggiormente idonei alle mutate esigenze del quadro epidemiologico territoriale con un sostanziale riequilibrio tra posti letto per acuti e quelli di riabilitazione e il contestuale potenziamento dell’ambulatorialità in modo da ridurre il numero degli accessi impropri nella rete ospedaliera e, contemporaneamente, garantire maggiori eccellenze”.
 

Commenta Stampa
di Antonella Losapio
Riproduzione riservata ©