Cronaca / Sanità

Commenta Stampa

La scoperta grazie ai Nas di Napoli

Ospedale Monaldi e la psicosi legionella


.

Ospedale Monaldi e la psicosi legionella
04/08/2009, 15:08

La sanità in campania non sembra avere una vita tranquilla, presso l'ospedale Monaldi sono state registrate presenza massiccia di batteri patogeni negli impianti idrici dell'ospedale Monaldi, in particolare di quelli che diffondono la legionella: per questo motivo la procura di Napoli ha dato esecuzione, oggi, a un decreto di sequestro preventivo dell'intera rete. L'efficacia del provvedimento è stata però differita al primo settembre, «al fine di consentire alle autorità amministrative e sanitarie di adottare tutti i provvedimenti necessari a eliminare il rischio di sviluppo di infezioni ospedaliere e a garantire la salute pubblica».
Indagini svolte dai Nas di Napoli hanno evidenziato la presenza di batteri della legionella all'interno di diversi reparti dell'azienda ospedaliera Monaldi, tra cui aree ad alto rischio come reparti di terapia intensiva, anche neonatale, sale operatorie e rianimazione di cardiochirurgia, adulti e pediatrica. Il Monaldi è tra i maggiori ospedali cittadini, polo di riferimento per la cura di diverse malattie, in particolare cardiache e respiratorie.

Commenta Stampa
di Agostino Falco
Riproduzione riservata ©