Cronaca / Sanità

Commenta Stampa

In corso disinfestazione, ma del roditore nessuna traccia

Ospedale San Paolo, operatoria chiusa: giallo su un topolino


.

Ospedale San Paolo, operatoria chiusa: giallo su un topolino
16/11/2009, 20:11

NAPOLI – E’ stato chiuso nella tarda mattinata di oggi il complesso operatorio dell’ospedale San Paolo, dove sarebbe stato visto un topo aggirarsi tra stanze e corridoi. Il topolino, stando a quanto afferma chi dice di esserselo trovato davanti, è spuntato ieri sera nel corridoio del complesso operatorio e si è infilato in una stanza attigua. Il personale ha immediatamente chiuso la porta, sigillandola, credendo di intrappolarlo all’interno. Quando però c’è stato il sopralluogo, il giorno successivo, del topo non c’era nessuna traccia. La stanza è stata rivoltata da cima a fondo ma non si è trovata traccia nemmeno di escrementi, immancabili lì dove ci sia un topo. Unica via di uscita, lo scarico del vuotapale, anche se è altamente improbabile che il roditore sia riuscito a passare attraverso i condotti. Il topo potrebbe essere arrivato dai giardini attigui all’ospedale e potrebbe essere salito al complesso attraverso le canaline che convogliano i cavi elettrici del gruppo elettrogeno.
Malgrado non sia stata trovata nessuna traccia, l’amministrazione si è immediatamente adoperata per gli interventi. L’intervento di disinfestazione, cominciato già oggi, proseguirà anche domani. Per ricominciare ad operare sarà necessario aspettare mercoledì (le emergenze sono comunque garantite). Per il momento, l’unico disagio, purtroppo inevitabile, è quello causato ai pazienti per via della chiusura.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©