Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Commissione di inchiesta al Senato presieduta da Marino

Ospedali psichiatrici: trattamenti da lager

Un video denuncia che richiama anche l'opg di Aversa

Ospedali psichiatrici: trattamenti da lager
17/03/2011, 19:03

Il Presidente Napolitano visita l’ospedale psichiatrico di Aversa. Lo fa virtualmente, attraverso un video girato e proiettato dalla Commissione di inchiesta del Senato sul servizio sanitario nazionale, presieduta da Ignazio Marino. “Un lager” è stato definito attraverso le immagini agghiaccianti girate nel filmato. Quello di Aversa, come quello di Secondigliano, di Barcellona Pozzo di Gotto, di Castiglione delle Stiviere,  di Montelupo Fiorentino  e di Reggio Emilia, sono di fatto gli ultimi manicomi esistenti in Italia.  Il loro compito dovrebbe essere quello di curare le patologie di infermità mentale di soggetti socialmente pericolosi. I dati dicono che su 376 internati dichiarati dimissibili, sono 65 sono stati totalmente dimessi, mentre per i restanti 115 è stata prevista una proroga della pena. Si dibatte sugli opg sia per la loro funzione, sia per le modalità di trattamento degli utenti. Nelle immagini presentate nella Commissione di inchiesta si vede un letto al quale si viene pegati, un paziente nudo, legato con corde intorno alle braccia e alle gambe. “Sembra di essere rimasti fermi al 1930, ai tempi del codice Rocco e dei manicomi, come se la legge Basaglia non ci fosse mai stata”, dichiara il presidente della commissione Ignazio Marino. “Non è tollerabile che nel nostro paese le persone siano trattate in questo modo. Dobbiamo arrivare al superamento di questi istituti e liberare, è proprio il caso di usare questa parola, persone rinchiuse senza motivo”, ha aggiunto Marino, “per questo abbiamo deciso mostrare queste immagini attraverso una trasmissione televisiva”.

Commenta Stampa
di Maria Grazia Romano
Riproduzione riservata ©