Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Finiti in arresto due cittadini turchi di 37 e 27 anni

Otranto: ritrovati 60 clandestini su una barca a vela


Otranto: ritrovati 60 clandestini su una barca a vela
20/07/2010, 19:07

OTRANTO - Ad un miglio dalla costa di Porto Badisco, a largo di Otranto, una motovedetta della Guardia di Finanza che era di pattuaglia, ha ritrovato una barca a vela di oltre 16 metri all'interno della quale erano ammassati 60 immigrati clandestini di nazionalità afgana ed iraniana. Sul'imbarcazione viaggiavano anche 14 bimbi (alcuni dei quali in tenerissima età) e 15 giovani donne.
Gli uomini della Gdf si sono insospettiti, decidendo di operare poi l'ispezione, nel constatare il livello eccessivamente basso della linea di galleggiamento della barca che, come intubile, risultava infatti carica oltre il limite di sicurezza. In manette, a seguito dei controlli, sono finiti due cittadini turchi di 27 e 37 anni sospettati di essere gli scafisti. I passeggeri, sfiancati da un viaggio durato 5 giorni e partito da un porto della Turchia, sono stati trasportati ad Otranto e sottoposti alle prime cure mediche di rito. Quattro donne, troppo provate dalle condizioni disumane di trasporto, sono state ricoverate d'urgenza presso l'ospedale della città. Intanto, l'imbarcazione da otto posti letto, è stata posta sotto sequestro e al momento è ormeggiata nel porto di Otranto.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©