Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Otto marzo: dal rogo di new york a quello di citta’ della scienza


Otto marzo: dal rogo di new york a quello di citta’ della scienza
08/03/2013, 17:29

(US CGIL CAMPANIA) – Napoli, 8 marzo - “Dal rogo della fabbrica delle donne di Cotton a New York al rogo di Città della Scienza a Napoli: dalle rovine emergono con più vigore le proposte e le rivendicazioni delle donne”. Questa mattina, nella sede della Cgil di Napoli, le donne del sindacato hanno presentato una piattaforma di rivendicazione su lavoro, welfare e diritti costruita dopo numerosi incontri con le donne del mondo delle associazioni (UDI, Casa delle Donne, SeNonOraQuando, Donne e Diritti, Arcilesbica, Arcidonne e tante altre) e dei partiti (Sel, PD). “Condivisi gli obiettivi – ha spiegato Teresa Potenza, della segreteria Cgil di Napoli - si è realizzato un percorso convergente verso una serie di proposte concrete e vicine alle reali esigenze del mondo femminile. Dagli asili nido alle incentivazioni alle aziende che assumono personale femminile, dal reddito minimo garantito  (divenuto ormai standard europeo) alla green economy con percorsi di formazione costruiti rispetto alle esigenze del mercato”.

L’iniziativa, coordinata da Teresa Granato, della segreteria Cgil Campania, è stata aperta da un breve filmato che ha ricordato il triste e gravissimo incendio che ha nei giorni scorsi distrutto la Città della Scienza di Napoli, con numerosi interventi di lavoratrici presenti sul luogo della tragedia.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©