Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Accuse: procurato allarme, interruzione pubblico servizio

Pacchi bomba ad Equitalia, denunciato meccanico indebitato

Dovrà rispondere anche di minacce aggravate

Pacchi bomba ad Equitalia, denunciato meccanico indebitato
12/12/2012, 21:31

MODENA - Procurato allarme, interruzione di pubblico servizio e minacce aggravate. Queste le accuse di cui dovrà rispondere il meccanico di Modena, che è stato denunciato perché ritenuto l'uomo che lo scorso settembre ha lasciato 3 pacchi bomba davanti alla sede di Equitalia, sotto la Ghirlandina. L'artigiano, titolare di un'autofficina in città, ha 47 anni ed è risultato in debito con il fisco per oltre 200 mila euro. Ad incastrarlo sarebbe stata una telefonata fatta da una cabina telefonica, coprendo la cornetta con un fazzoletto nell'intento di camuffare la propria voce. Un gesto che ha insospettito un agente della Digos che ha condotto l'inchiesta per conto della Procura. Nell'officina del 47enne, che è stato pedinato dagli agenti, sono stati trovati materiali adatti al confezionamento di ordigni esplosivi e liquidi infiammabili. Secondo gli inquirenti avrebbe fatto almeno 5 telefonate anonime a Equitalia. Nessuno dei 3 pacchi recapitati alla società di riscossione dei tributi è, fortunatamente, esploso.

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©