Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Esiste una relazione con

Pacco-bomba anche all'ambasciata greca, non è esploso

Era arrivato venerdì, ma nessuno l'ha aperto

Pacco-bomba anche all'ambasciata greca, non è esploso
27/12/2010, 13:12

ROMA - Un altro pacco bomba, era arrivato venerdì, oltre ai due nelle Ambasciate svizzera e cilena, che hanno fatto due feriti (in ogni ambasciata, è rimasto ferito alle mani l'addetto che ha aperto il pacco). L'hanno trovato questa mattina nell'ambasciata greca, Si tratta di una busta giallo-scuro, quelle imbottite per spedire oggetti delicati. All'interno un portacd, probabilmente contenente esplosivo, collegato ad un detonatore a strappo. Se venerdì gli addetti non fosero stati via per le festività natalizie, ci sarebbe potuto essere un altro ferito. Questa mattina, quando è capitata tra le mani questa busta, hanno preferito chiamare gli artificieri, perchè era sospetta. E hanno avuto ragione.
Invece falsi allarmi si sono dimostrati quelli delle ambasciate del Venezuela, del Kuwait, della Svezia e del Principato di Monaco. Anche loro hanno chiamato gli artificieri per dei pacchi sospetti, ma erano solo libri o cartoncini di auguri.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©