Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

E' Aliprandi, noto per le sue frasi razzistiche sui rom

Padova: aggredito un consigliere comunale del Pdl da tre persone


Padova: aggredito un consigliere comunale del Pdl da tre persone
21/04/2011, 14:04

PADOVA _ Grave episodio a Padova ai danni di Vittorio Aliprandi, consigliere comunale eletto nelle file del Pdl. All'uscita dalla banca, non lontano dal Duomo di Padova, mentre stava insieme al figlio, si è trovato di fronte tre ragazzi che l'hanno aggredito a colpi di catene. Sferrati alcuni colpi, i tre sono scappati via. Le indagini, condotte dalla Digos, si sono subito dirette verso il centro sociale Pedro, nella città del Santo; in poche ore due dei ragazzi del centro sono stati fermati.
Vittorio Aliprandi si è distinto per l'uso di espressioni particolarmente violente contro rom ed extracomunitari. Lo scorso martedì è stato condannato dal Tribunale penale di Padova a pagare 10 mila euro, tra multa allo Stato e risarcimento danni, per aver istigato all'odio razziale contro i rom, con una serie di frasi scritte sul suo profilo di Facebook. Per questo si era spesso trovato in contrasto con persone, come appunto i pedrini, che gli contestavano con veemenza questo comportamento. L'ultimo battibecco lo scorso 9 aprile, a margine di una manifestazione, poi annullata, sul precariato.
Tuttavia, le pessime idee politiche (a volerle chiamare eufemisticamente così) di Aliprandi, basate sul razzismo, non giustificano ciò che è avvenuto. Un razzista è una persona intrinsecamente violenta; ma usare la violenza contro di lui significa farlo passare per martire e dare più fporza ai loro insegnamenti.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©