Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

In un calendario nessuna menzione alle due festività

Padova: la Provincia cancella il 25 aprile e il Primo Maggio


Padova: la Provincia cancella il 25 aprile e il Primo Maggio
04/01/2011, 20:01

PADOVA - SI festeggia qualcosa il 25 aprile? Oppure il primo maggio? Secondo la Provincia di Padova, assolutamente no. Sul calendario che la Provincia ha fatto per essere distribuito ai bambini padovani, il 25 aprile è solo "Pasquetta" e "San Marco"; mentre il primo maggio è solo una domenica come le altre. Mentre invece come si fa a non ricordare che il 28 febbraio è il "Bati marso" (letteralmento "Battimarzo", una sorta di capodanno che risale a quando in questo periodo cominciava la parte più attiva del lavoro nei campi)? O che il 25 marzo è la "Terza edizione della Festa del Popolo Veneto"?
Inutile sottolineare che la giunta della Provincia di Padova è a guida Lega-Pdl. Perchè questo modo di agire, questo rifiuto delle feste tradizionali italiane, è tipico di questi due partiti, che stanno pian piano distruggendo ogni fattore unificante del Paese. E quindi, perchè non cominciare dai bambini, destinatari di questi calendari?
Ed è significativo che l'unico comune che abbia restituito al mittente il calendario sia stato Solesino, mentre alle altre giunte è andato benissimo così

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©